La porzione giusta di cibo? Misurala con le mani!

Porzioni cibo con mani

Lo stress è un fattore che incide in modo pesante sulla capacità del nostro corpo di metabolizzare il cibo in modo corretto. Per questo bisogna evitare il primo motivo di destabilizzazione in cui si potrebbe incorrere nel momento di iniziare una dieta: impazzire contando le calorie o pesando in modo ossessivo gli alimenti.

Abbiamo a disposizione un metodo di misura molto comodo: le mani! In questo modo riusciremo a misurare la quantità adeguata di nutrienti proporzionali alla costituzione e al sesso di ognuno.

La formula è semplice. Una porzione di proteine deve essere grande quanto il palmo della mano; una di carboidrati crudi quanto un pugno. Una porzione di vegetali equivale a due pugni mentre una porzione di frutti piccoli può essere calcolata mettendo le mani a coppa. Qualsiasi grasso, infine, dovrebbe essere non più grande della punta delle dita.

Prendendo come riferimento gli oggetti, una tazza equivale invece a 250 ml, un cucchiaio da minestra a 10 ml e un cucchiaino a 5 ml.

Avete mai provato a misurare in questo modo le porzioni adatte a voi?