Cosa mangiare prima dell’allenamento? Gli errori da non commettere

Parlando degli allenamenti da seguire in base al proprio biotipo, mi sono accorta che c’è un po’ di confusione circa ciò che è bene mangiare o no in vista di un allenamento.

Io prima di allenarmi mangio sempre un po’ di frutta” mi avete scritto, convinti di fare bene.

Sbagliato! Mangiare la frutta prima di un allenamento è l’errore più frequente.

 

La frutta contiene il fruttosio, che è uno zucchero che viene utilizzato prevalentemente dal fegato a scopo energetico e non dal muscolo, e quindi se non abbiamo a sufficienza scorte di glicogeno (ovvero pacchetti di glucosio all’interno dei muscoli e del fegato) rischiamo di rendere infruttuoso l’allenamento e di crearci stress.

Questo perché il corpo, che ha bisogno di carburante attraverso il glucosio per l’attività muscolare, fa sì che si producano adrenalina e cortisolo che facilitano la liberazione di queste scorte di glicogeno dal tessuto muscolare ed epatico. In assenza però di queste (soprattutto nelle persone molto magre), il cortisolo cannibalizza i muscoli attivando il processo di gluconeogenesi, quindi distruggendo con meccanismo chimico la fibra muscolare, i cui amminoacidi in sintesi vengono poi convertiti in glucosio.

 

Mangiare frutta con la convinzione di dimagrire è un errore commesso anche da chi è sedentario e non fa attività fisica. Se si è sedentari, il fruttosio, che è uno zucchero con indice glicemico bassissimo, prende subito la via della sintesi degli acidi grassi, aumenta la sintesi dei trigliceridi e quindi fa ingrassare.

 

Diverso è il discorso se una persona sta seguendo una dieta chetogenica e quindi è in chetosi (avendo controllato i valori dei corpi chetonici). Questa può essere in grado di utilizzare gli acidi grassi a scopo energetico anche durante l’allenamento, ma bisogna sempre fare una distinzione fra biotipi.

 

Un biotipo cerebrale ha già una scarsissima percentuale di grassi, non ha scorte di glicogeno perché è sempre teso, e avrà quindi necessità di glucosio per l’allenamento.

Un sanguigno e un linfatico invece hanno scorte ampie di glicogeno, ma anche scorte più abbondanti di lipidi e che consumano più grassi nella dieta.

Il bilioso sembra essere quello più abile, da un punto di vista metabolico, ad utilizzare sia glucosio sia acidi grassi.

 

Per questo è importante non commettere l’errore di mangiare frutta prima di allenarsi.
È molto meglio scegliere pane con cioccolata fondente, pane e olio, o riso.

Se per esempio vuoi allenarti prima di cena, può essere sufficiente (a seconda dell’allenamento) cioccolata fondente e frutta oleosa, per poi cenare subito dopo l’allenamento.

 

Vuoi iniziare a prenderti cura della tua pancia?

Scopri La Dieta della pancia

Vuoi iniziare la tua dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta dei Biotipi

Hai problemi di tiroide e vuoi una dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta della Tiroide

SalvaSalva