fbpx

Differenti metodi di cottura consigliati

Cucinare in modo sano è fondamentale per beneficiare appieno dei nutrienti del cibo: se, infatti, acquisti dei buoni alimenti ma li alteri con il metodo di cottura sbagliato, vai contro le tue più buone intenzioni.

Vediamo insieme quali sono i migliori metodi di cottura:

  • Quando cucini cerca di non abbrustolire o caramellare gli alimenti: eviterai così di formare AGE (prodotti di glicosilazione avanzata) che sono pro-invecchiamento e acrilamide che è cancerogena.
  •  La frittura a immersione e alla giusta temperatura ha un effetto colagogo (pulizia del fegato e della colecisti) e favorisce la funzione intestinale. 
  • Controlla sempre che la temperatura non superi i 170 °C con un termometro da cucina o utilizzando la friggitrice con termostato. Limita l’utilizzo di oli misti tipo semi vari e di arachidi, sono ricchi di acidi grassi pro-infiammatori, ma prediligi olio extravergine di oliva, olio di cocco e il burro chiarificato.
  •  La friggitrice ad aria non frigge in maniera più sana rispetto all’olio extravergine e fa formare ugualmente l’acrilammide.
  • La frittura con olio extravergine di oliva è una frittura funzionale che stimola la secrezione della bile, fa quindi svuotare la colecisti e ripulire il fegato e attivare la peristalsi. La frittura ad aria invece non ha questo effetto sull’apparato digerente.
  •  Per la carne e il pesce prediligi la cottura al forno o in padella, invece che la bollitura: renderai questi alimenti più digeribili.
  • La verdura bollita è impoverita di minerali e può causare gonfiore addominale. Meglio saltata in padella con olio, al vapore, cotta al forno o grigliata senza essere abbrustolita.
  • Utilizza la pentola a pressione, la cottura a vapore e anche lo slow cooker (pentola elettrica per la cottura lenta e a bassa temperatura).
  • Puoi preparare i vegetali fermentati: la fermentazione lattacida è benefica per l’intestino. Trovi la ricetta sulla mia pagina Instagram, sul questo sito o nei miei libri!
  • Quando cucini pasta e cereali, una volta scolati, sciacquali sotto l’acqua corrente e saltali in padella con olio e con i condimenti scelti. In questo modo ridurrai il contenuto di amidi, l’indice glicemico e la portata sarà più digeribile, causando meno gonfiore.

Quale metodo impieghi più frequentemente nella tua cucina?

Il menù esistenziale per vivere in forma e senza stress
Scopri Un giorno, un mese, una vita

Oltre 130 ricette biotipizzate per la Tiroide e la Pancia

Scopri Tiroide e Metabolismo. Le ricette

Vuoi iniziare a prenderti cura della tua pancia?

Scopri La Dieta della pancia

Vuoi iniziare la tua dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta dei Biotipi

Hai problemi di tiroide e vuoi una dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta della Tiroide