Hamburger di quinoa, cannellini, carote e curcuma con pesto alla menta

La quinoa, naturalmente priva di glutine, è una pianta appartenente alla stessa famiglia degli spinaci ed ha un alto potere nutritivo.

Per 100 g fornisce circa 368 kcal provenienti da circa 64 g di carboidrati, 14 g di proteine, 6 g di lipidi, 7 g di fibre, 52 g di amidi. Contine vitamine e minerali nonchè antiossidanti.

Ebbene, è vero che non è un alimento proprio economico ma a fronte degli innumerevoli vantaggi salutari che offre (fibre, antiossidanti, buon profilo aminoacidi) ed il fatto che una volta cotta quasi quadruplica il suo volume fornendo un alto potere saziante, val la pena inserirla fra i cibi che sarebbe opportuno consumare.

Si presenta in granelli molto piccoli, infatti evito di cucinarne un’unica porzione, per far si che non nuoti sul fondo del più piccolo pentolino che possiedo con il rischio di bruciarsi. Ecco perchè ne preparo in abbondanza da utilizzare in svariati modi: nelle zuppe, nelle insalate e soprattutto nelle polpette e negli hamburger per rendere da asporto un pranzo delizioso e completo.

Questa ricette contine il classico primo, secondo e contorno ha quindi una buona quota di carboidrati, proteine e vegetali nonchè di antiossidanti. Cosa c’è di meglio da portare al lavoro nel cestino o da dare ai bambini mentre giocano magari all’aria aperta?

Per rendere gli hamburger ancora più golosi li ho associati ad un pesto alla menta che replicherò molto presto.

Lista della spesa o da reperire in dispensa per 2 persone:

PER GLI HAMBURGER

  • 2 barattoli di fagioli cannellini o 480 g di avanzo se cotti in casa
  • 100 g di quinoa (peso a crudo)
  • 2 carote
  • 1 cipollotto
  • sale e pepe un pizzico
  • 1 cucchiaio raso di curcuma
  • peperoncino a piacere
  • 10 ml di olio extra vergine d’oliva

HAMBURGER DI QUINOA E CANNELLINI

 

PER IL PESTO ALLA MENTA, MANDORLE E LIMONE

  • 20 mandorle
  • 1 mazzetto di menta
  • 20 ml olio extra vergine d’oliva
  • 1 pizzico di sale e pepe
  • scorza di mezzo limone

pesto alla menta mandorle e limone

Pesare e sciacquare la quinoa, metterla in una pentola con 300 ml di acqua, portare ad ebollizione ed abassare il fuoco e cuocere per 12 minuti coperta. Trascorso questo tempo, togliere la fuoco e mettere uno strofinaccio pulito fra la pentola ed il coperchio e lasciare chiuso per 5 minuti. Sgranare ed utilizzare. Mentre la quinoa cuoce, frullare 3/4 dei cannellini insieme all’olio, sale, pepe, curcuma, peperoncino, le carote grattugiate ed il cipollotto tagliato. Versare il composto in una ciotola ed unirvi i restanti cannellini (servono per conferire una consistenza soda) e la quinoa. Impastare e formare gli hamburger, adagiarli su una teglia da forno ed infornare a 180° per 20-25 minuti (in alternativa si possono cucinare sulla piastra).

Nel frattempo preparare il pesto frullando le mandorle, la menta, la scorza di limone, l’olio, sale e pepe (se ne può preparare di più e conservare in frigorifero per 3-4 giorni ed è buono anche per condire la pasta).

Sfornare gli hamburger e gustare con il pesto oppure riporli nel cestino del pranzo per il giorno dopo. E’ possibile congelarli ed utilizzarli all’occorenza riscaldandoli in forno.

Vi piace questa idea?

Sana, completa, veloce.

DR Serena Missori

 

4 comments

  • Pamela

    Ciao Serena,bella ricetta che faró per cucinare la quinoa in modo diverso.Per la salsa volevo chiederti se anziché solo menta si puó fare un mix di prezzemolo,basilico e rucola,grazie!
    Pamela

    • Dr Serena Missori (author)

      Puoi sostituire la mente con altre erbette fresche!

  • gaetana

    carissima dottoressa ,innanzitutto complimenti per il libro della Dieta della Tiroide, l’ho trovato di facile comprensione , le volevo chiedere come posso sostituire la quinoa , non so se sia un caso ,ogni volta che la mangio mi sento pizzicare ed alcune volte ho delle piccole eruzioni cutanee, ( ho il favismo),grazie in anticipo

    • Dr Serena Missori (author)

      Buonasera Gaetana
      può sostituirle con amaranto, teff, miglio e avena.
      Grazie mille per i complimenti.
      Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *