fbpx

Non demonizziamo la Carbonara

Ogni famiglia ha la sua tradizione e il suo “tocco segreto” per rendere la Carbonara speciale e unica, dunque oggi non ti darò una ricetta ma qualche pratico e semplice consiglio!

Non demonizziamo la carbonara! Se inserita all’interno di un piano alimentare biotipizzato e consumata nelle giuste quantità è un piatto completo: contiene infatti carboidrati, proteine e grassi!

È un piatto adatto a tutti. La puoi consumare sia in caso di celiachia o di intolleranza al glutine (impiegando pasta gluten free), sia in caso di disfunzioni tiroidee (questa associazione di ingredienti stimola la tiroide) sia in caso di gonfiore e costipazione intestinale!

Se come da tradizione impieghi il guanciale, ti suggerisco di evitare l’aggiunta di olio per non eccedere con il quantitativo di grassi e di usare sempre uova biologiche che stimolano il fegato e sono ricche di vitamina K2: una valida alleata per tenere le arterie pulite! Se sei intollerante al lattosio ti consiglio di utilizzare pecorino stagionato 30 o 40 mesi in quanto il contenuto di lattosio è quasi nullo.

Per abbassare l’indice glicemico della pasta, dopo averla scolata al dente, lasciala freddare un paio di minuti e poi saltala in padella con i condimenti scelti. Questo metodo di cottura, inoltre, ti permetterà di ridurre il contenuto di amidi e la portata sarà più digeribile, causando meno gonfiore! E per contrastare la ritenzione idrica, abbina questo piatto ad una porzione di verdure amare.

 

Il menù esistenziale per vivere in forma e senza stress
Scopri Un giorno, un mese, una vita

Oltre 130 ricette biotipizzate per la Tiroide e la Pancia

Scopri Tiroide e Metabolismo. Le ricette

Vuoi iniziare a prenderti cura della tua pancia?

Scopri La Dieta della pancia

Vuoi iniziare la tua dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta dei Biotipi

Hai problemi di tiroide e vuoi una dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta della Tiroide

 

 

SalvaSalva