PANZANELLA TOSCANA SENZA GLUTINE

Chi si occupa di alimentazione sana è sempre alla ricerca di ricette che combinano alimenti ricchi di nutrienti benefici e che siano originali perché, è un po’ una credenza comune, che gli alimenti sani debbano essere per forza insipidi, noiosi e poco saporiti. Ma non è affatto così.
Pescando nelle tradizioni contadine regionali invece, si possono trovare ricette dal sapore genuino e dalle proprietà nutrizionali altrettanto eccellenti.
Come per tutte le ricette tradizionali, spesso, per la stessa ricetta, cambiano gli ingredienti di città in città e talvolta di famiglia in famiglia.

Ho deciso quindi di inaugurare con questa ricetta, una nuova sezione del blog intitolata LE  VOSTRE RICETTE, ossia con quelle ricette che rientrano nei canoni A.M.S, sia tradizionali sia ideate dalle persone che seguo individualmente o che conosco indipendentemente dal lavoro e dalle pesone che mi seguono sul web.
Questa panzanella è presa in prestito da Laura, toscana di origine e poi nel tempo trapiantata a Roma, che mi affianca instancabilmente quando sono alle prese con la scrittura dei miei libri (facendo una difficile prima correzione di bozze, necessaria prima di mandare tutto all’editore).

La ricetta l’ho “personalizzata” con il pane tostato senza glutine fatto in casa.

La panzanella è una ricetta del recupero del pane, povera e contadina, che prevede appunto la presenza del pane raffermo, della cipolla, di pomodori, di basilico, di olio extravergine d’oliva, di aceto, di sale e d’acqua.
La tradizione vuole che il pane sia ammollato, strizzato e poi condito con tutti gli altri ingredienti.
Ecco la mia versione GLUTEN FREE!

Ingredienti per 2 persone:
150-200 g di pane all’avena e riso integrale (GF) raffermo e tostato (la tostatura non è prevista nella ricetta tradizionale ma a me piace tantissimo)
8 pomodori ciliegino lavati
mezza cipolla
un mazzetto di basilico
3 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
3 cucchiai d’aceto di mele (leggi qui per le proprietà)
200-300 ml di acqua
3 pizzichi di sale integrale o rosa

DSC_0075

Procedimento
Spezzettare il pane, tagliare i pomodori in 4, tagliare la cipolla finemente, sminuzzare il basilico e lasciare qualche foglia intera per guarnire. Mettere il pane in una ciotola ed aggiungere l’acqua, l’olio e l’aceto (io li ho messi in un bicchiere, ho emulsionato e poi versato sul pane ma la ricetta tradizionale prevede di mettere in ammollo il pane nell’ l’acqua e poi strizzarlo), massaggiare il pane con le mani, aggiungere il sale, la cipolla, i pomodori ed il basilico e mescolare. Si può preparare in anticipo anche di 1 ora affinché il pane si insaporisca.

Quale è la vostra versione della panzanella?

E soprattutto, se volete pubblicare le vostre ricette in questa sezione del sito, non vi resta che inviarmele; le testerò con piacere e le condivideremo con tutti sia nella vostra versione originale sia con qualche modifica se dovesse occorrere per accontentare tutti.

DR Serena Missori