Yogurt di cocco: ricette senza lattosio

Adori lo yogurt ma hai deciso o sei stato costretto, a causa di un’intolleranza, a eliminare i latticini dalla tua alimentazione? Prova lo yogurt di cocco fatto in casa! Da consumare da solo o come condimento

Il cocco, sia fresco sia disidratato, è un’ottima fonte di fibre e acidi grassi a media catena, tra cui l’acido laurico, che si è dimostrato in grado di innalzare i livelli del colesterolo buono HDL, esercitando un effetto protettivo per le malattie cardiovascolari.

Chi non mangia i latticini, per scelta o per necessità, rinuncia al gusto acidulo e alla consistenza cremosa dello yogurt. Perché non preparalo in casa con il latte vegetale?

Questa è la mia versione, nella quale ho utilizzato i probiotici reperibili in farmacia.

Non mi riferisco allo starter per lo yogurt tradizionale che contiene spesso anche lattosio e proteine del latte, ma ai probiotici intesi come integratori da assumere al bisogno o quotidianamente.

Lo yogurt così ottenuto è buonissimo con la granola o come condimento di insalate o altre pietanze.

Ingredienti per 500 ml:

  • 400 ml di latte di cocco (che puoi preparare in casa con questa ricetta)
  • 1 bustina di probiotici senza aromi o il contenuto di 2 capsule

Preparazione:

Scalda in un pentolino il latte sino a 40 °C, spegni il fuoco, aggiungi i probiotici e mescola.
Versa in un barattolo di vetro o nei vasetti delle yogurtiere tradizionali. Copri il barattolo con un panno o la yogurtiera con il coperchio. Fai riposare in ambiente caldo dalle 8 alle 12 ore o accendi il termostato della yogurtiera. Trascorso il tempo necessario, lo yogurt risulterà cresciuto e potrà essere conservato in frigorifero, in barattoli ben chiusi, fino a una settimana.

Vuoi iniziare a prenderti cura della tua pancia?

Scopri La Dieta della pancia

Vuoi iniziare la tua dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta dei Biotipi

Hai problemi di tiroide e vuoi una dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta della Tiroide

SalvaSalva