Sintomi di ipotiroidismo, ipertiroidismo e tiroidite di Hashimoto

ipotiroidismo

Ipotiroidismo, ipertiroidismo, tiroidite di Hashimoto.
Ti senti stanca, ingrassi o dimagrisci facilmente e non riesci a capire perché? Sospetti di avere problemi alla tiroide?

Vediamo insieme i possibili sintomi:

  • stanchezza persistente e che non ti abbandona;
  • sensazione di avere la mente annebbiata;
  • condizione di sovrappeso, difficoltà a perdere chili e tendenza a ingrassare;
  • capelli sfibrati o che cadono;
  • umore pessimo, contrassegnato da nervosismo, tristezza, irritabilità e apatia;
  • difficoltà a iniziare una gravidanza e aborti spontanei;
  • insorgenza della tiroidite nel corso della gravidanza;
  • difficoltà digestive con costipazione, gonfiore addominale o diarrea;
  • dolori articolari che migrano da un’articolazione all’altra;
  • irregolarità nel ciclo mestruale;
  • sensazione di essere più grandi rispetto all’età che si ha;
  • calo della libido e stress all’idea del sesso;
  • generale senso di frustrazione durante la giornata;
  • disturbi del sonno;
  • ritenzione idrica e cellulite;
  • stato generale di infiammazione.

Se hai uno o più sintomi elencati è evidente che c’è qualcosa che non va, anche se i tuoi esami di laboratorio risultano normali o borderline.

Potresti avere ipotiroidismo, ipertiroidismo, tiroidite autoimmunitaria senza ipotiroidismo o con ipotiroidismo, oppure non hai più la tiroide, stai già facendo la terapia ormonale sostitutiva, ma ti rendi conto che questo non è sufficiente per farti sentire bene, in salute e in forma come vorresti.

Potresti essere nello spettro delle patologie tiroidee in modo borderline e il tuo corpo intelligente ti segnala già che gli equilibri si stanno rompendo e che puoi fare qualcosa per migliorare la situazione.

Ma oltre a rivolgerti al tuo medico e all’endocrinologo cosa puoi fare?

C’è una notevole differenza nella gestione dell’ipotiroidismo e dell’ipertiroidismo con o senza tiroidite autoimmunitaria.

Il Metodo Missori-Gelli affronta le problematiche tiroidee in modo biotipizzato.

Quando è presente la tiroidite autoimmunitaria significa che il sistema immunitario è andato in tilt e non riconosce come sue le cellule del corpo e le attacca, distruggendole nella struttura e nella funzione.

L’approccio quindi sarà necessariamente differente perché prevede, laddove possibile, la riparazione dei meccanismi che hanno innescato il processo autoimmunitario e questo comporterà un approccio molto più intenso rispetto alla ipo o iper funzione tiroidea senza malattia autoimmunitaria.

Sintomi dell’ipotiroidismo:

  • Astenia
  • Rallentamento motorio
  • Intolleranza al freddo
  • Difficoltà a dimagrire
  • Capelli fini e secchi
  • Pallore
  • Alterazioni del ciclo mestruale
  • Riduzione della libido
  • Sonnolenza
  • Rarefazione delle sopracciglia
  • Ritenzione idrica
  • Depressione
  • Alterazioni dell’umore
  • Perdita di memoria o scarsa concentrazione
  • Stipsi/Gonfiore addominale
  • Riflessi rallentati
  • Dolori muscolari

Sintomi dell’ipertiroidismo:

  • Astenia
  • Intolleranza al caldo
  • Dimagrimento
  • Perdita dei capelli
  • Cute umida e sottile
  • Nervosismo e irritabilità
  • Insonnia, depressione
  • Riduzione della libido
  • Tachicardia
  • Gozzo
  • Fragilità delle unghie
  • Dolori articolari e muscolari
  • Vitiligine
  • Tremori

Se ti sei riconosciuto in uno o più sintomi-segni di ipotiroidismo o ipertiroidismo oppure sai di avere una di queste problematiche e stai facendo terapia sostitutiva o soppressiva, e nonostante ciò continui ad avere questi sintomi, probabilmente non stai affrontando il problema a 360 gradi.

Se invece sospetti un ipotiroidismo o ipertiroidismo avvisa il tuo medico circa i segni e i sintomi che hai notato.

In caso di tiroidite autoimmunitaria di Hashimoto, la sintomatologia è molto variabile perché va dallo stato di eutiroidismo (normale funzione tiroidea), presente nella maggioranza dei pazienti, all’ipotiroidismo manifesto e all’ipertiroidismo.

La sintomatologia è generale, da ipo o iper funzione tiroidea, e locale dovuta al gozzo, quando è presente.

Inoltre, avere una malattia autoimmunitaria, predispone all’insorgenza di altre patologie autoimmunitarie, probabilmente perché, come sappiamo da recenti acquisizioni scientifiche, l’autoimmunità sembra generarsi in un luogo specifico, l’intestino, quando è presente la permeabilità intestinale, in associazione a componenti genetiche, fattori ambientali e nutrizionali.

Vuoi iniziare la tua dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta dei Biotipi

Hai problemi di tiroide e vuoi una dieta personalizzata e biotipizzata?

Scopri La Dieta della Tiroide

SalvaSalva